PANDORO DI PANBRIOCHE


Sembra un pandoro ma non lo è, serve a darti l’allegriaaaaa!
Così avrebbe cantato la piccola Pollon, ve lo ricordate il cartone animato?!

Ma non divaghiamo, passiamo subito a cose più importanti.

Oggi vogliamo proporvi una ricettina della quale vi innamorerete, il PANDORO DI PANBRIOCHE.

Per chi non ha tanto tempo a disposizione per realizzare un pandoro vero e proprio, che richiede lunghe ore di lievitazione o semplicemente per chi non ha molta dimestichezza con gli impasti e i grandi lievitati, questa è la soluzione ideale!

Pandoro di forma e brioches d’impasto, ugualmente profumato, morbido e goloso, non ha nulla da invidiare all’originale.

Una ricetta facilissima che ora prepareremo insieme e che, fidatevi di noi, vi farà fare bella figura con i vostri ospiti durante i giorni di festa.

Iniziamo preparando 500 g di farina manitoba, 150 g di burro morbido, 150 g di latte, 140 g di zucchero semolato, 2 uova, 60 g di miele d’acacia, un cucchiaino di polvere di vaniglia, 16 g di lievito di birra, la scorza grattugiata di un’arancia e di un limone e per finire un pizzico di sale.

Iniziamo facendo sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido.
Nella ciotola della planetaria mischiamo la farina con il burro ammorbidito, aggiungiamo lo zucchero e le scorze grattugiate.

A questo punto incorporiamo il latte, il miele, la vaniglia,  le uova una alla volta e infine aggiungiamo un pizzico di sale.
Continuiamo ad impastare fino a raggiungere l’incordatura.
Riponiamo l’impasto in una ciotola coperta con della pellicola e lasciamo lievitare fino al raddoppio, o meglio ancora, prepariamo l’impasto la sera e lasciamo lievitare tutta la notte in forno, con la lucina accesa.

Passato il tempo della lievitazione,  trasferiamo l’impasto nello stampo del pandoro, (vi lasciamo il link diretto di Amazon nella caso voleste acquistarlo.) precedentemente imburrato, copriamo di nuovo con della pellicola e lasciamo lievitare fino a quando avrà raggiunto i bordi dello stampo.

Ora possiamo infornare.
Riponiamolo nel nella parte più bassa del forno e cuociamo a 160° per 50′ .
Se la superficie dovesse scurirsi troppo copriamo con un foglio d’alluminio.

Prima di sfornare verifichiamo sempre la cottura inserendo nel cuore del pandoro uno stuzzicadenti.

Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di sformarlo.
Cospargiamolo di zucchero a velo e passiamo all’assaggio!



A presto.

Veronica e Tatiana

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...