CROSTATA CON FROLLA ALLE MANDORLE, CREMA NAMELAKA AL LIMONE E KUMQUAT CARAMELLATI

I dolci rendono le persone contente, diffondono il buonumore. Questa è una certezza , la nostra certezza!
In casa nostra quando prepariamo un dolce inizia a diffondersi nell’aria felicità , perché nulla come una gustosa torta , può diffondere amore …. Un dolce preparato con amore per le persone che amiamo . Un buon dolce può raddrizzare una giornata storta , può fare scomparire le lacrime lasciando posto ad un sorriso , può rendere la vita più piacevole.
Di questo ne siamo fermamente convinte e dopo l’assaggio di questa crostata ne abbiamo l’assoluta certezza.
La CROSTATA  CON FROLLA ALLE MANDORLE, CREMA NAMELAKA AL LIMONE E KUMQUAT CARAMELLATI  è nata per caso , perché avevamo dei kumquat in frigo e non sapevamo come utilizzarli. Al momento dell’assaggio eravamo tutti un po’ tesi , non eravamo sicure del risultato… Ma invece , è stata promossa a pieni voti e con la lode! 
I passaggi per la realizzazione sono tanti , quindi iniziamo dalla frolla.
Prepariamo 200 g di farina, 100 g di farina di mandorle, 140 g di burro, 160 grammi di zucchero a velo, due tuorli e un’ essenza di vaniglia. Iniziamo a preparare la frolla, lavoriamo la farina con il burro a tocchetti fino ad ottenere un impasto sabbioso, uniamo la farina di mandorle e amalgamiamo bene. Incorporiamo i tuorli, l’essenza e lavoriamo velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo, che copriremo con la pellicola e lasceremo a riposare in frigo per 2 ore.
Nel frattempo iniziamo la caramellizzazione dei kumquat. Ci serviranno 100 g di kumquat, 100 g di zucchero e 100 ml d’acqua. Laviamo i mandarini e bucherelliamoli con lo stuzzicadenti. Mettiamo sul fuoco l’acqua con lo zucchero e aspettiamo il bollore. Quando lo sciroppo bolle mettiamo dentro i mandarini per 30 minuti. Togliamoli dal fuoco, lasciamoli raffreddare e poi riaccendiamo il fuoco e lasciamoli bollire per altri 20 minuti. Spegnere nuovamente il fuoco e far raffreddare. Procediamo con il terzo passaggio di cottura uguale al secondo, quindi facciamo bollire nuovamente  20 minuti i kumquat, spegniamo e lasciamo raffreddare. Dopo aver eseguito anche il terzo ciclo, versiamo i mandarini con tutto il loro succo in una ciotola e lasciamoli raffreddare.
Passiamo ora alla preparazione della crema namelaka al limone. Prepariamo 200 g di panna fresca ben fredda, 100 ml di latte intero, 60 gr di succo di limone, 180 gr di cioccolato bianco, la scorza grattugiata di un limone e tre fogli di gelatina. Facciamo fondere a bagnomaria il cioccolato precedentemente tritato. Scaldiamo il latte intero con la gelatina precedentemente ammorbidita in acqua e strizzata. Mettiamo il cioccolato in una ciotola, uniamo il latte caldo in tre fasi mescolando dopo ogni aggiunta. A questo punto aggiungiamo la panna fresca, il succo di limone, la scorsa e frulliamo tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia liquida. Copriamo con la pellicola a contatto e lasciamo riposare in frigo per 12 ore. Una volta raffreddata prima di utilizzarla, montiamola con le fruste elettriche.
Ora non ci resta che preparare la nostra frolla, imburriamo e infariniamo uno stampo da crostata da 20 cm, stendiamo la frolla e facciamo cuocere il nostro guscio a 180° per 25 minuti circa. Una volta raffreddato , versiamo all’interno la crema namelaka, e decoriamo a nostro piacimento con i kumquat tagliati a spicchi. Noi abbiamo aggiunto dei lamponi e delle gocce di caramello.
Voi potete sbizzarrirvi a vostro piacimento.
Alla prossima Tati & Vero

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...